<

Avellino

4 luglio 2014

Due giovani adesioni a Insieme e Ncd: Colella e Addessa

Sonia Addessa e Giovanna Colella aderiscono a Insieme e al Nuovo Centrodestra. Sono due giovani consigliere di Castelbaronia, in provincia di Avellino, rispettivamente di 23 e 28 anni e che, insieme con il presidente del Consiglio comunale, hanno deciso di far crescere sul territorio, che già conta il vicesindaco Michele Famiglietti, Ncd e Insieme

“Vogliamo un partito radicato sul territorio, che darà la possibilità agli iscritti di prendere le decisioni e di comunicarle a Roma – hanno spiegato Addessa e Colella – Partiamo dai territori e da ciò che abbiamo costruito con la rete degli amministratori che hanno aderito a Insieme e ora, con l’assessore Nappi, presidente di Insieme, diamo la nostra convinta adesione al progetto di Alfano con il Nuovo Centro Destra e di Insieme”.

“Abbiamo deciso di aderire a questo progetto – hanno sottolineato – Abbiamo avuto modo, fin dai primi incontri con il presidente di Insieme, Severino Nappi, dell’attenzione che  riscontrato dai  pone anche alle problematiche del più piccolo Comune della Campania”.

”Aderire a una rete politica e culturale di questo respiro, ci fa sentire maggiormente tutelati. Sappiamo dove poter trovare ascolto per le nostre richieste”.

Quelle di Addessa e Colella sono anche adesioni al Coordinamento dei giovani di Ncd, di cui è componente regionale Carmen Avitabile, delegata nazionale del partito di Angelino Alfano e coordinatrice dell’Associazione per Avellino.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+RSS thisEmail this to someonePrint this page
vpxl
vpxl,buy phenergan
buy phenergan,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>



2 luglio 2014

Monetti, assessore comunale di Cervinara,non è il momento di pensare alle poltrone

Non una questione di ”poltrone” o nomine”, ma di ”lavoro nell’interesse dei cittadini e del nostro territorio”. Per Dimitri Monetti, assessore al Lavoro del Comune di Cervinara e vicesindaco della Giunta Tangredi, ”non è il momento di mettersi a discutere di poltrone, ma di laroare in vista delle prossime elezioni, nella primavera del 2015”.

”Sono entrato in Giunta un anno fa – ha detto Monetti – stringendo un patto con il sindaco Filuccio Tangredi: di lavoroare per i cittadini, per Cervinara”. Cosa che, nell’arco di dodici mesi, ha portato risultati. L’ultima, in ordine di tempo, ”la battaglia che possiamo dire vinta, per evitare che la sede del 118 fosse spostata a San Martino Valle Caudina”. E ancora, come ricorda Monetti, ”gli sportelli per il microcredito, la convenzione con ‘cliclavorocampania’ per le politiche attive del lavoro, il rafforzamento dei nostri uffici tecnici, attraverso una convenzione con il Comune di Forchia”.

”Lavoro e mi impegno quotidianamente per il territorio – ha spiegato – a me interessa la politica che guarda al bene comune”. Nonostante questo, ”si fa una polemica politica che è arrivata come un fulmine a ciel sereno”. ”Sono rientrato in maggioranza un anno fa solo per portare a termine il programma elettorale del sindaco – ha concluso – perché la polemica si fa oggi e non si è fatta in quel momento?”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+RSS thisEmail this to someonePrint this page
vpxl
vpxl,buy phenergan
buy phenergan,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>



13 maggio 2014

Progetto per 32 tirocinanti ad Avellino. Nappi, favoriamo lavoro dei giovani

Trentadue tirocini per 32 giovani di Avellino all’interno delle strutture dell’Asl della città. E’ il progetto, messo a punto dall’Assessorato al Lavoro, insieme con l’Arsan, agenzia regionale per il lavoro, e dalla Asl di Avellino, presentato oggi.

Il progetto prevede per i ragazzi l’inserimento e il reinserimento lavorativo nella Asl di Avellino. Ogni tirocinio avrà una durata di sei mesi e sono destinati a residenti nella Provincia di Avellino da almeno 5 anni. E’ richiesta un’età non superiore ai 40 anni ed è rivolto a soggetti inoccupati, disoccupati, lavoratori in mobilità, lavoratori sospesi in regime di cassa integrazione da almeno sei mesi, esclusi i beneficiari di Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria.

‘Favorire l’inserimento nel mondo del lavoro innanzitutto dei nostri giovani – ha commentato Severino Nappi, assessore al Lavoro della Regione Campania e presidente di Insieme – In questo modo si consente loro di accrescere competenze e di acquisire esperienze lavorative, sostenere le aziende che vogliono investire sulle persone, dando loro modo di verificare concretamente quanto sia importante il capitale umano per migliorare la qualita’ dei propri prodotti e dei propri servizi”.

”Sono questi gli ingredienti di ‘Garanzia Giovani Campania’ – ha sottolineato – Oggi in Irpinia si avvia una misura, partita prima, ma che e’ ispirata proprio a questi principi. Nei prossimi mesi moltiplicheremo queste iniziative’

Il bando, che è frutto di una convenzione generale siglata proprio nell’agosto dello scorso anno tra l’Azienda Sanitaria Locale di Avellino e l’Arlas,  prevede la selezione di 32 tirocinanti sulla base dei soli titoli. Per la partecipazione è previsto il voto minimo di 100/110 nel caso dei soli profili professionali che richiedono la laurea.

I tirocini saranno svolti nelle diverse strutture ospedaliere,  intermedie, territoriali e anche centrali aziendali, fra le quali i centri residenziali di cure palliative di recente attivazione, il centro diurno alzheimer, gli istituti penitenziari provinciali  la cui attività sanitaria è completamente di gestione Asl, le Rsa anziani e disabili a gestione diretta, le unità operative specialistiche distrettuali, il centro di riabilitazione infantile Australia.

Ogni tirocinante dovrà garantire una presenza settimanale di un massimo di 20 ore distribuite secondo il programma stilato dai tutor aziendale e regionale Arlas al fine di raggiungere gli obiettivi previsti nel Progetto Formativo documento di impegno  sottoscritto dal soggetto promotore ospitante e dal tirocinante stesso. Per questa attività, ai tirocinanti sarà corrisposta una somma di 400 euro mensili che rappresentano il contributo che l’azienda ha inteso destinare alle attività di tirocinio di formazione e inserimento reinserimento, investendo fondi provenienti dall’avanzo di gestione dell’anno precedente secondo un programma di reinvestimento definito dalla direzione ed autorizzato dai competenti organi regionali.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+RSS thisEmail this to someonePrint this page
vpxl
vpxl,buy phenergan
buy phenergan,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>



15 aprile 2014

Avitabile, Con Cig in deroga per Irisbus Nappi dimostra vicinanza ai lavoratori

“Ancora una volta Severino Nappi dimostra di essere vicino alle esigenze dei lavoratori”. Carmen Avitabile, componente dell’Assemblea nazionale del Nuovo Centrodestra commenta così la cassa integrazione in deroga per i 300 lavoratori dello stabilimento di Valle Ufita, nell’Avellinese, di Irisbus.

“Con l’intesa raggiunta insieme con i sindacati, le associazioni datoriali e l’azienda – dice Avitabile, coordinatrice dell’Associazione Insieme per Avellino – Nappi dimostra che la strada del dialogo e del confronto è la più proficua quando in gioco c’è la salvaguardia dei livelli occupazionali”.

”L’incontro a Roma alla fine del mese di maggio, insieme con l’industriale che rileverà le attività dello stabilimento – conclude – consentirà di arrivare a un rilancio produttivo dell’intera area”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+RSS thisEmail this to someonePrint this page
vpxl
vpxl,buy phenergan
buy phenergan,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>



4 dicembre 2013

Lanni, Al Congresso è stato premiato il lavoro sui territori

Una terra “da scoprire e riscoprire”. L’Irpina esprime 5 componenti in seno all’Assemblea nazionale del Nuovo Centrodestra, eletti nel corso del congresso dello scorso fine settimana, e, come spiega Raffaele Lanni, consigliere comunale di Rotondi, ex assessore provinciale ed esponente dell’Associazione Insieme, ”il territorio avellinese è ricco di risorse”.

“A cominciare dal turismo religoso – dice – Basti pensare che ogni anno al santuario di Montevergine si recano, dati ufficiali, 2milioni di pellegrini. Ma sono turisti ‘mordi e fuggi’, dobbiamo fare in modo che restino più giorni”. Quindi l’idea è di “realizzare una rete, percorsi che possano far restare i turisti sul territorio”. E non solo nella zona di Montevergine, anche perché, come ricorda Lanni, “è nel territorio avellinese che c’è l’unica stazione sciistica della Campania, Laceno, che ottiene sempre grandi risultati in quanto a presenze”.

A Roma, nel corso del Congresso, Lanni racconta di aver visto “una grandissima partcipazione di persone, della gente che ha capito che Ncd è dalla loro parte”. “Per la Campania si può parlare di una presenza straordinaria e numeri da record di rappresentanti dell’Assemblea – sottolinea – Questo è il risultato di un grande lavoro di ascolto fatto sul territorio insieme con l’assessore al Lavoro della Regione Campania, Severino Nappi che, non sono in Irpinia, ma in tutta la regione, ha spiegato perché e in che modo nasceva il Nuovo Centrodestra”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+RSS thisEmail this to someonePrint this page
vpxl
vpxl,buy phenergan
buy phenergan,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>



1 dicembre 2013

Lanni, Serve programma per attirare delusi, non caccia affannosa a dirigenti

“Un chiaro tentativo di far apparire mediaticamente una sostanza e una forza che non corrispondono alla realtà dei fatti e una continuità tra Pd e rinata Forza Italia che non vuole prendere in considerazione che una parte significativa di dirigenti ed iscritti al PDL ha dato vita al progetto del Nuovo Centrodestra”. Così Raffaele Lanni, consigliere comuale del Nuovo Centrodestra di Rotondi e esponente di Insieme, interviene in riferimento ”ai vari documenti, con relative sottoscrizioni poi in parte smentite, riportati dalla stampa sull’adesione alla rinata Forza Italia nella provincia di Avellino”.

“Il Nuovo Centrodestra, fermamente restando nel perimetro del patrimonio dei moderati italiani, ancorato ai valori del popolarismo europeo – afferma – vuole affermare, nell’azione politica ed istituzionale, la prassi concreta della partecipazione democratica e un più forte rispetto delle istituzioni e del loro ruolo per la crescita e lo sviluppo delle nostre zone, dei quali l’assessore al Lavoro della Regione Campania, Severino Nappi è punto di riferimento e di forza”.

“Per questo ritengo che una caccia affannosa a questo o a quel dirigente, peraltro tanto precipitosa da risultare non vera, serva a poco e oltretutto non giova alla credibilità complessiva della nostra area – aggiunge – Ciò che serve, ad avviso mio e dei molti che hanno aderito al nuovo movimento politico guidato da Angelino Alfano, è la proposta di un programma che sappia mantenere e attrarre, anche nella nostra realtà, dirigenti politici ed elettori delusi dalla implosione del progetto del Pdl”.

“Questa è la vera priorità, piuttosto che l’esposizione frettolosa di adesioni molto incerte – conclude – D’altronde, se poi ci si vuole confrontare sui numeri, ricordo agli amici di Forza Italia che se è vero che ‘è la somma che fa il totale’ una somma incerta farà sicuramente un totale sbagliato”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+RSS thisEmail this to someonePrint this page
vpxl
vpxl,buy phenergan
buy phenergan,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>



21 novembre 2013

Il presidente Nappi a Roma per la vertenza Irisbus

Si è riunito a Roma il tavolo sulla vertenza Irisbus. Nella sede del Ministero per lo Sviluppo eocnomico, era presente l’assessore al Lavoro della Regione Campania, Severino Nappi, presidente di Insieme. Nel corso dell’incontro ha iniziato a prendere corpo l’ipotesi di una soluzione industriale per il rilancio del sito di Valle Ufita, attraverso un operatore italiano del settore, con alle spalle un grande gruppo industriale internazionale, che si e’ candidato a rilevare il sito per offrire al mercato prodotti di qualità.

”La scelta della giunta Caldoro – ha detto Nappi – di chiedere, anche in questo caso, lavoro e non assistenza per i lavoratori della nostra terra inizia a pagare. Col presidente Caldoro abbiamo detto dal primo momento che questa vertenza doveva essere gestita in chiave industriale con il Governo – cui ora va il nostro ringraziamento, in particolare al ministro Zanonato e al sottosegretario De Vincenti – perche’ e’ una grande questione nazionale e i fatti ci stanno dando ragione”.

”Svaniti i clamori e scomparse le ribalte dei mesi passati – ha affermato – abbiamo continuato, in silenzio, a seguire con attenzione la vicenda e continueremo a farlo, confermando la piena disponibilita’ della Regione a sostenere anche il percorso di ricollocazione e di riqualificazione dei nostri lavoratori”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+RSS thisEmail this to someonePrint this page
vpxl
vpxl,buy phenergan
buy phenergan,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>



21 novembre 2013

Da Avellino, Insieme lancia la sua adesione al Nuovo Centrodestra

Severino Nappi, assessore al Lavoro della Regione Campaniapresidente di Insieme ha rilanciato l’azione del suo movimento nella costruzione del Nuovo centrodestra di Angelino Alfano nel corso del convegno  organizzato da Carmen Avitabile, ad Avellino, dal titolo “Lavoro e Sviluppo”, che ha raccolto la rete irpina degli amministratori che hanno aderito all’Associazione.

Prende così forma un nuovo centrodestra in Irpinia. “Il nostro riferimento è Angelino Alfano – ha detto il presidente Nappi – Si può parlare concretamente di politica ascoltando tutti. Già come Governo regionale abbiamo dimostrato di avere qualità nella proposta e nelle idee, mostrando una Campania ben diversa da quella del passato, restituendo credibilità alla nostra terra. Oggi c’è una nuova opportunità: il nuovo centrodestra, come associazione Insieme sposiamo questo progetto con coerenza e voglia di fare. Ci siamo con convinzione e vedo tanta partecipazione. I sondaggi ci accreditano già a doppia cifra, nonostante non abbiamo ancora un simbolo”.

“La scelta più coraggiosa l’hanno fatta gli altri che hanno interrotto un percorso già avviato mettendo in discussione tutto anche il proprio percorso futuro – ha aggiunto – La classe politica migliore è quella capace di fare scelte coraggiose e in tempo. La credibilità viene prima di ogni cosa.”

Sindaci, consiglieri comunali, assessori, semplici cittadini che hanno deciso di costiuire una base da cui ripartire per dare voce ai territori. Ci sono Franco D’Ercole, Rossano Boglione, Stefano Bonavita, Pasquale Caianiello, Pellegrino Casale, Aniello Chieffo, Generoso Cresta, Donato Cataldo, Giovanni D’Ercole, Antonello D’Urso, Angelo Famiglietti, Carmine Famiglietti, Adriana Frino, Raffaele Fulchini, Pio Gagliardi, Augusto Guerriero, Franco Iovanna, Raffaele Lanni, Armando Masucci ,Mario Mazzocca, Dimitri Monetti, Massimo Passaro, Rita Pellegrino, Giuseppina Perillo, Marianna Plati, Giovanni Ragazzo, Ciro Raia, Claudio Rossano, Saverio Russo, Carmine Saporito, Salvatore Vecchia. E ancora Gino Cusano, Roberto Castelluccio, il manager dell’Asl Sergio Florio, Adelchi Silvestri, Salvatore Petrone, Domenico Gambacorta, Franco Colella, Giuseppe Zaolino.

Il punto di partenza dell’incontro è stato l’ascolto. “Dare voce a tutti”, ha detto Rita Pellegrino. Franco D’Ercole ha spiegato le ”buone azioni fatte dal Governo Caldoro per l’Irpinia”. Chiede ”maggiore attenzione ai territori e il recupero della politica, dando spazio all’esigenza di merito” Stefano Bonavita, mentre Giuseppe Zaolino ha sottolineato che “bisogna credere nelle persone e nonnelle sigle”. Un concetto che viene ribadito anche da Gino Cusano cheha partecipato su invito dello stesso Severino Nappi: “La cappa veniva da lontano. Nel vecchio Pdl il problema stava a monte e ricadeva di pari passo sul territorio. Esattamente l’opposto di quello che vogliamo oggi e ci auguriamo che non accada in questo nuovo soggetto. Sono per la partecipazione della gente, il singolo sostenitore deve scegliersi da chi farsi rappresentare. Le scelte dall’alto come avvenuto in passato, non devono più esistere”. Raffaele Lanni ha auspicato “un partito che ascolti la gente d operi per la gente, mettendo da parte interessi personali”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+RSS thisEmail this to someonePrint this page
vpxl
vpxl,buy phenergan
buy phenergan,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>



20 novembre 2013

Lanni aderisce al progetto di Alfano di Nuovo Centrodestra

Raffaele Lanni, consigliere d’opposizione del Comune di Rotondi, in provincia di Avellino e membro di Insieme, aderisce al Nuovo Centro Destra di Angelino Alfano. 

La pattuglia degli amministratori va sempre più allargandosi. La nuova creatura dell’attuale vicepremier inizia ad avere i riscontri sul territorio.

“Ho scelto di aderire a un soggetto politico che invertirà il sistema piramidale. Vogliamo un partito radicato sul territorio, che darà la possibilità agli iscritti di prendere le decisioni e di comunicarle a Roma – ha spiegato Lanni – Alfano ha fatto un discorso chiaro. Ha parlato di un progetto per l’Italia per i prossimi 12 mesi che prevede la modifica della legge elettorale, una nuova legge sull’ immigrazione, l’eliminazione del sistema bicamerale”.

“A tutti quelli che in questi mesi mi domandavano cosa si potesse fare per rimetterci in moto, dopo un preoccupante stallo, a fronte del movimentismo della sinistra con le primarie e i Congressi – sottolinea – posso finalmente rispondere che ora abbiamo “una casa”, cioè un partito tradizionale, ma che sarà agile e giovane, per riacquistare, anche nel panorama politico, quella centralità che ci ha consentito di vincere tutto e di fare buone cose”.

“Partiamo dai territori e da ciò che abbiamo costruito con la rete degli amministratori che hanno aderito a Insieme – conclude – e ora, con l’assessore Nappi, presidente di Insieme, diamo la nostra convinta adesione al progetto di Alfano e dei Ministri con il Nuovo Centro Destra”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+RSS thisEmail this to someonePrint this page
vpxl
vpxl,buy phenergan
buy phenergan,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>



18 novembre 2013

Iovino, con Nuovo centrodestra partito radicato sul territorio

Francesco Iovino, vicesindaco di Saviano, in provincia di Napoli, e componente di Insieme, aderisce al Nuovo Centro Destra di Angelino Alfano. “Partiamo dai territori e da ciò che abbiamo costruito con la rete degli amministratori che hanno aderito all’Associaziobe che ha il suo riferimento regionale in Severino Nappi, assessore al Lavoro e presidente di Insieme – Con lui do la mia convinta adesione al progetto di Alfano e dei Ministri con il Nuovo Centro Destra”.

 

image

“Vogliamo un partito radicato sul territorio, che darà la possibilità agli iscritti di prendere le decisioni – afferma – ora finalmente abbiamo una  posso finalmente una casa, cioè un partito  agile e giovane, per riacquistare, anche nel panorama politico, quella centralità che ci ha consentito di vincere tutto e di fare buone cose”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+RSS thisEmail this to someonePrint this page
vpxl
vpxl,buy phenergan
buy phenergan,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>