<

news

7 settembre 2015

Chi è l’uomo qualunque?

‘L’Uomo Qualunque’ nell’Italia di oggi sarebbe grillino o leghista? Molti hanno dimenticato che, nel 1946, si presentò alle elezioni nazionali un partito fuori dagli schemi: quello dell’ ‘Uomo Qualunque’, che riportò oltre il 5% dei voti ed elesse ben 30 deputati all’Assemblea costituente.

Insomma, l’antipolitica non è una novità di questi anni difficili, ma c’è sempre stata in Italia. Manco a dirlo, lo slogan dell’Uomo Qualunque era “Abbasso tutti”. Non vedo una grande differenza con il “Vaffa” di Beppe Grillo o il dito medio buono per ogni occasione di qualche leader leghista.

grilloSalvini

Ma le idee? I programmi? Loro ne avevano uno e fecero anche dei congressi: sapevano benissimo con chi ce l’avevano, contro chi andavano, ma non cosa volevano costruire. In cinque anni l’ ‘Uomo Qualunque’ sparì mentre parecchi dei suoi parlamentari si riciclarono in altri partiti.

La mia non è certo una difesa dei politicanti di professione che in questi anni hanno involgarito le Istituzioni e mortificato il Paese, ma è un modo per dire che mi sembra necessario ed urgente un ritorno ai contenuti e alla competenza.

Se ci fate caso, prima molte persone si facevano ingannare magari con la promessa di un posto. Oggi molti pensano di essere diventati furbi perché non ci cascano, ma poi si lasciano trascinare dai facili entusiasmi: per gli uomini con la bacchetta magica o per quelli che assecondano solo le nostre paure.

La storia dell’ ‘Uomo Qualunque’ ci insegna che anche i nostri nonni ebbero il loro grillo, la loro chimera. Ma poi? La storia italiana è stata fatta da uomini seri e concreti come De Gasperi, Moro, Berlinguer… Le delusioni di certa politica prima o poi toccano tutti, ma la differenza tra il cittadino e l’uomo qualunque di oggi sta nella scelta di pronunciare o no quel “vaffa”. La scelta tra rimboccarsi le maniche per cambiare le cose o affidarsi a chi le cose, di certo, non le cambierà mai.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+RSS thisEmail this to someonePrint this page

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>