<

news

27 settembre 2015

Giunta De Luca, 100 giorni di vuoto assoluto

Sono già passati 100 giorni della presidenza di Vincenzo De Luca. Noi il resoconto dei nostri primi 100 giorni di governo lo pubblicammo addirittura: lo si può ancora leggere sul sito della Regione. Uno dei primi punti del resoconto era il varo del primo Piano per il lavoro nella storia della Regione Campania: 650 milioni di euro di programmi e progetti, principalmente per giovani, donne e disoccupati, tutti poi realizzati (dal microcredito al credito d’imposta; dalla green economy alle misure sull’apprendistato, ecc). Lo approvammo l’8 ottobre 2010, ma già a metà settembre lo avevo condiviso con tutte le parti sociali, dopo un intenso lavoro di confronto.

verticale
Ma anche altro. Queste sono alcune delle azioni che, sempre nei primi 100 giorni, portano la mia firma: atti, delibere ed accordi, tutti verificabili al protocollo di Palazzo Santa Lucia.
– 5milioni e mezzo di ore al mese di cassa integrazione autorizzate che equivalgono al sostegno di circa 33mila lavoratori;
– 100 incontri e tavoli sindacali e ministeriali per affrontare crisi aziendali (a partire dalla Fiat di Pomigliano);
– Accordo con il Ministero del Lavoro per lo stanziamento di 120milioni di euro per la ricollocazione di 13mila lavoratori campani espulsi e la riconversione di 400 aziende;
– 10milioni di euro di politiche attive in favore di disoccupati di lunga durata;
–  30milioni di euro per la stabilizzazione di lavoratori socialmente utili;
–  Approvazione del Piano triennale formazione-lavoro e riforma dell’Agenzia regionale per il lavoro e l’istruzione;
–  8milioni e mezzo di euro per 162 borse di studio per svolgere il dottorato di ricerca all’interno delle aziende campane;
– stop al sussidio in favore dei soli disoccupati organizzati;
– 11milioni di euro  per il programma “work experience” per l’assunzione di 1000 giovani;
– 1milione e 400.000 euro per ricollocare i cassintegrati.

Non sono slides, o roll up nuovi di zecca per la conferenza stampa di turno, ma fondi europei tenacemente strappati a Bruxelles, a commissari europei che ancora ricordavano troppo nitidamente i disastri della Campania bassoliniana. Fondo che poi sono stati spesi.
Nero su bianco.

Invece mi chiedo, aldilà delle nomine, di qualche favoretto  e del vortice di strette di mano cosa ha prodotto finora De Luca per la nostra Campania?

Ovviamente, fatta eccezione per un bando sulla ricollocazione dei lavoratori espulsi dal lavoro, felicemente copiato da una mia misura già pubblicata, ma spacciato  come nuovo, come segnalato anche dalla stampa.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+RSS thisEmail this to someonePrint this page

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>