<

news

6 novembre 2015

Ponte sullo Stretto, il Governo brancola nel buio.

Anche il Ponte sullo Stretto finisce nel libro dei sogni di Matteo Renzi, che anche stavolta non ha perso occasione per scippare un’altra idea al centrodestra.

Peccato però che mentre il premier si divertiva a collezionare promesse, oggi il Ministro Delrio non abbia fatto minimamente cenno a quest’opera infrastrutturale durante la presentazione del PON sulla logistica per il Sud. Anzi, poche settimane fa ha già sentenziato che non si tratta di una priorità, smentendo di fatto i proclami del suo capo.

ponte

Ormai questo Governo di baldanzosi brancola nel buio, non sa più a che santo rivolgersi per camuffare i clamorosi fallimenti che ha inanellato finora.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+RSS thisEmail this to someonePrint this page
5 novembre 2015

Centrodestra, torniamo a essere protagonisti del cambiamento

Ancora una volta il Presidente Silvio Berlusconi ha rimarcato con autorevolezza e lungimiranza la necessità per tutto il centrodestra di ritrovare unità e spirito di coesione.

berlusconi

Ora tocca alle diverse anime che compongono il nostro schieramento ritrovarsi sulla base di quei valori comuni che da sempre ispirano il nostro operato, per tornare a essere protagonisti di quel cambiamento che gli italiani ci chiedono a gran voce.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+RSS thisEmail this to someonePrint this page
5 novembre 2015

Lavoratori assenteisti, il Ministro Madia scopre l’acqua calda.

Il Ministro Madia scopre l’acqua calda quando sostiene l’esigenza di mandare a casa i lavoratori assenteisti. Per far questo le leggi esistono già. Sono quelle approvate dal centrodestra e dall’ultimo governo Berlusconi, che disciplinano procedure chiare e regolari per sanzionare chi commette illeciti contro la pubblica amministrazione.

madia

La Madia pare invece svegliarsi da un lungo sonno e accorgersi solo ora delle tante irregolarità che avvengono negli uffici pubblici. Piuttosto, si preoccupi di snellire tutte quelle procedure farraginose che fagocitano l’apparato burocratico e complicano la vita di milioni di cittadini e imprese.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+RSS thisEmail this to someonePrint this page