<

news

17 settembre 2015

Terme di Castellammare: progetti, non speculazioni!

Leggo che il Comune di Castellammare ha pubblicato un bando per la vendita dell’hotel delle terme, prevedendo premialità per chi assume gli ex lavoratori dello stabilimento. Senza un piano complessivo, si rischia al più di favorire una speculazione immobiliare. Io avevo proposto al Comune, invece, di mettere in campo una strategia complessiva, che innanzitutto rendesse attuale e fruibile il patrimonio storico e culturale rappresentato dalle Terme.

terme-di-stabia

1) Favorire un investimento imprenditoriale, magari pubblico-privato, per realizzare, nelle antiche terme, un centro benessere e di servizi alla persona, destinato a raccogliere il bacino dell’intera fascia costiera. Insomma, un centro di eccellenza fondato sulla qualità e sull’esperienza dei lavoratori (fisioterapisti, medici, operatori del benessere) come ce ne sono ben pochi in tutta l’Italia meridionale.

2) Invece di continuare ad illudersi di poter convincere le persone a venire in massa a prendere le acque a Castellammare, “esportarle” nel mondo, proprio come accadeva un tempo. E quindi, d’intesa con il Ministero dello Sviluppo economico e con la Regione, finanziare un investimento per la realizzazione di un grande stabilimento per l’imbottigliamento, da affidare ad una delle multinazionali che operano in Italia (ne abbiamo anche in Campania!).

3) Utilizzare le nuove terme, in sinergia con Federterme, per avviare un’attività a misura delle effettive ed attuali esigenze del territorio.

4) Mettere all’asta l’albergo, non soltanto in favore di un qualsiasi acquirente e a qualunque prezzo, ma scegliendo innanzitutto il progetto che metta a disposizione della città il migliore utilizzo degli oltre 20mila metri quadrati dell’hotel.

Di tutto questo continuo a non sentir parlare!

Non sarebbe questo forse il compito della politica?

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+RSS thisEmail this to someonePrint this page

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>